IL "Caro" GIORNALINO ONLINE INVITA IL CARDINALE SEPE

26.05.2015 21:00

Mattinata di fervore all’I.C. “Tito Lucrezio  Caro - Berlingieri” per l’arrivo a scuola del Cardinale della città di Napoli Crescenzio Sepe. Un’accoglienza festosa ha accolto Sua Eminenza,  animata dai palloncini gialli e bianchi dei piccoli bambini della scuola dell’Infanzia e di quelli più grandi della scuola Primaria, e dalle note dell’orchestra della scuola Secondaria di primo grado, vincitrice del  primo Premio Internazionale dei Giovani Musicisti “Luigi Denza”, che intonava le note della quarta sinfonia di Bach, dell’Inverno di Vivaldi e dell’Entertainer suonata dal solista Daniele Michelini.

Il Cardinale Sepe ha poi accolto l’invito dei redattori del “carogiornalinonline” che avevano espresso, in una e-mail, il desiderio di intervistarlo per il giornalino della scuola.

Varie e interessanti le domande dei mini redattori che hanno spaziato da chi è il Cardinale Crescenzio Sepe, alla richiesta di consigli su come avvicinarsi a Gesù, allo scottante problema dell’ISIS, concludendo con una domanda di curiosità: se il Cardinale avesse mai giocato a calcio. Sua Eminenza ha risposto a tutte le domande dimostrando disponibilità, piacere e interesse.

Sua Eminenza è stato poi accompagnato nella sua visita alla scuola dal Preside,  Prof. Francesco Porcelli, dal Decano Padre Francesco Minnelli, della Chiesa Cristo Re del Rione Berlingieri, da Padre Vincenzo D’Antico, da Padre Mauro e da Padre Bruno della Chiesa dei Sacri Cuori e S.S. Cosma e Damiano.Anche una rappresentanza di docenti e del personale A.T.A. con il Direttore Amministrativo Nunzia Santoro, hanno accolto il Cardinale lungo il suo percorso.

L' Arcivescovo di Napoli ha fatto “capolino” in quasi tutte le classi ed ha percorso i lunghi  corridoi della scuola, dove erano stati sistemati dei cartelloni sulla Vita di Santo Gaetano Errico e su una mostra fotografica sul degrado della natura a Secondigliano, fatta in collaborazione con Periferiamonews  e il SeLF  in cui si evidenziava la speranza dei giovani di vedere riqualificato il loro quartiere.

Gli alunni hanno mostrato al Cardinale le varie attività che si svolgono a scuola: laboratorio musicale, giardinaggio nella serra, drammatizzazione, conversazione in lingua francese, E-Twinning, giornalino, laboratorio d’arte e un Videoclip su Napoli, inerente il Progetto Self (Secondigliano Libro Festival) fiore all’occhiello della diffusione della cultura a Secondigliano. Particolare evidenza è stata data anche all’impegno della Scuola Media Tito Lucrezio Caro su un progetto di adozione a distanza  dei bambini in Africa

Per la conclusione dell’incontro, circa 200 alunni si sono poi esibiti in  un gioioso canto composto dal Prof. Di Giacomo dal titolo “Rallegriamoci ed esultiamo”, attraverso il quale il Cardinale ha potuto apprezzare appieno tutto l’affetto dei ragazzi nei suoi riguardi. Una grande giornata per gli alunni dell’IC Tito Lucrezio Caro, una delle scuole più antiche del quartiere.

In una società dove si tende sempre di più a relegare la scuola in un ruolo di laicità, questo è stato, per chi crede, un bell’esempio di condivisione delle proprie radici cristiane.

E.B.

 

 

UN MOMENTO MUSICALE DELLA VISITA DEL CARDINALE: Napule' è... (Video)

 

 

 

 

 

da Periferiamonews

VIDEO: IL CARDINALE VISITA LA T.L.CARO

 

 

Indietro

Contatti

carogiornalinonline

© 2014 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode